1916

Luigi Odorisio rientrò in patria e si trovo di fronte lo scenario desolante di rovine e di vittime che le scosse sismiche avevano lasciato dietro di loro. Era il momento di rimboccarsi le maniche e di ricostruire, ricominciando proprio dalla sua azienda crollata sotto le spinte sussultorie così come il resto del paese. Le circostanze, quindi, portarono Luigi a riconvertire la proprio attività di legnami in un’azienda di prodotti per l’edilizia.