1968

L’attività fu ereditata dai due figli di Luigi, Giuseppe ( detto Peppino) e Gianni, i quali aprirono nel 1968 un magazzino di 3.500 mq sulla Laurentina, che all’epoca era una parte periferica di Roma e poteva essere servita da autotreni.